Biblioteca Civica Bertoliana di Vicenza

Città di Vicenza

 

Collezioni speciali

Raccolte archivistiche e documentarie ibride, le collezioni speciali si sono costuite presumibilmente nella prima metà del Novecento con la raccolta di materiali provenienti da fondi diversi ma con medesime caratteristiche estrinseche.

 

Le collezioni

 

Diplomi accademici e privilegi: la raccolta, costituita da 5 buste segnate Di. 1-5 e servite da un inventario cartaceo parziale, comprende 66 diplomi: gran parte sono diplomi di laurea, ma sono presenti anche diplomi di farmacia, autorizzazioni all’esercizio della chirurgia, un indulto, un attestato di cittadinanza del 1721, un certificato di servizio militare del 1775.

Documenti: miscellanea di materiale vario sia vicentino, sia riferito ad altre località. Per l'ambito vicentino da segnalare la documentazione relativa alle chiese di Vicenza e a importanti monumenti cittadini come il Monte di Pietà. Di particolare interesse la sezione che riguarda la vallata dell'Agno.

Famiglie: miscellanea di documenti provenienti da diversi archivi, parte originali, parte in copia, relativi per lo più a famiglie vicentine. Si tratta di un fondo di 54 buste organizzate alfabeticamente; l'ultima sezione è dedicata agli alberi genealogici.

Lettere ed Epistolari: la sezione comprende 180 buste contenenti importanti carteggi nei quali sono conservati preziosi autografi di Michelangelo Buonarroti, Galileo Galilei, Giacomo Leopardi, Ugo Foscolo, Alessandro Manzoni, S. Gaetano Thiene, Giovanni Pascoli, Vittorio Alfieri, Silvio Pellico, Goethe. Importanti anche gli autografi di personaggi vicentini del periodo umanistico e rinascimentale, fra i quali si segnalano il botanico Prospero Alpino, Aurelio Dall’Acqua, Nicolò Leoniceno, Livio Pagello, il venerabile Antonio Pagani, fondatore delle Dimesse, San Gaetano Thiene e Giangiorgio Trissino.

Rari: nella sezione dei Rari sono raccolte opere a stampa di interesse e pregio bibliografico con un'attenzione particolare a materiali vicentini. Si segnalano l'edizione del 1532 in pergamena dell'Orlando Furioso; La operina di Ludovico degli Arrighi, un manuale per imparare a scrivere; la raccolta delle Opere di Giangiorgio Trissino stampate dal Gianicolo e da Ludovico degli Arrighi; i Paesi nouvamente retrovati et nuovo mondo di Almerigo Vespucci e alcune opere musicali cinquecentesche e seicentesche di Leone Leoni e Nicola Vicentino. Da ricordare inoltre alcuni splendidi atlanti, quali l'Ortelio e il Cellario, e le litografie di Marco Moro presenti nell'Album di gemme architettoniche e Vicenza e i suoi dintorni

Scienze: la sezione comprende studi e scritti del fisico e matematico Ambrogio Fusineri (buste 1-27); di Giuseppe Marzari Pencati (buste 28-40) botanico e geologo; di Giovanni Battista Rubini (buste 41-50) medico e naturalista e di Luigi Maria Rossi (buste 51-53) chirurgo e scienziato.

 

Contatti

settoreantico.bertoliana@comune.vicenza.it

 

Orari

La distribuzione del materiale si effettua dalle 8:30 alle 18:30 dal lunedì al venerdì; il sabato dalle 8:30 alle 12:00. La consultazione è garantita durante tutto l'orario di apertura nella Sala Riservata della biblioteca.

A. Ortelio, Theatrum orbis terrarum, 1592

Lettera di Giacomo Leopardi a Leonardo Trissino, 31 luglio 1820

Diploma di laurea in utroque iure rilasciato a Giovanni Domenico Calvi il 23 giugno 1693

F.N. Martinet, Le Coq hupé, 1787