Biblioteca Civica Bertoliana di Vicenza

Città di Vicenza

 



Settore Antico

Adolfo Giuriato

Nato a Vicenza il 1° ottobre 1881 da modesta famiglia (il padre era tipografo), è prolifico poeta in lingua dialettale.
Costretto ad abbandonare gli studi alle soglie dell'università e a impiegarsi presso il Comune, ha forti vincoli d'amicizia con Luigi Faccio, sindaco del primo dopoguerra, che lo introduce alle tematiche del socialismo.
E' componente della Commissione tecnico direttiva della "Scuola Libera Popolare" e segretario della Società Generale di Mutuo Soccorso degli Artigiani.
Nel 1920, durante la diaspora socialista tra riformisti e massimalisti, Giuriato interviene dalle colonne de "Il Visentin", in favore dei riformisti.
Nello stesso anno, capolista per i socialisti alle elezioni amministrative, diviene il candidato più eletto, anche se poi cede a Luigi Faccio l'onere di guidare il Comune.
Quando la giunta socialista viene sciolta dai fascisti torna a lavorare alla Società di Mutuo Soccorso degli Artigiani.
Vi rimane fino al 1925, quando anche questa istituzione viene sciolta dal Regime fascista.
Nel Ventennio collabora alla rivista "Vicenza".
E' conosciuto soprattutto come poeta dialettale. Tra le sue opere più famose vi sono: Ariete visentine (1905), Canzoniere vicentino (1919), Fuor della siepe (1928), Le musiche del vespro (1928), La festa de la zeriola: bagoleto in un atto in versi vicentini (1930) e Le faville dell'ultimo ciocco (1944).
E' autore di una novella, Meteore (1904).
Muore a Vicenza il 1° settembre 1945.

Scheda fondo

I fondo archivistico è costituito dal carteggio intercorso tra Adolfo Giuriato e Gabriel Faure.
Più consistente la donazione della sua biblioteca ricca di 497 volumi. E' una organica raccolta di opere letterarie impreziosita dalla presenza di numerose dediche e postille dei maggiori esponenti della cultura cittadina contemporanei a Giuriato.
Su molte volumi compaiono autografi dei donatori, tra i quali spiccano Dàuli, Zuccato, Nogara, Barolini, Treves, Sacchi, Piovene.

[Donatore: Valeria Benazzato, 1987]

VEDASI: Inventario in Arianna

VEDASI altra documentazione su Adolfo Giuriato in formato pdf

Documentazione raccolta

CGiu.1. N. 9 fotografie in bianco e nero di sculture di Beppe Zanetti con dedica dell’autore ad Adolfo Giuriato datate 1936 e fotografia di Zanetti datata Feltre 1940. Serie di negativi fotografici di Feltre e di Beppe Zanetti
    N. 18 fotografie utilizzate per l’articolo su Giovanni Spello “strologo” di Pojana Maggiore.
    N.7 fotografie di Adolfo Giuriato in divisa militare (1915-1918) talvolta in compagnia di personaggi non identificati.
    N. 11 fotografie di Adolfo Giuriato in compagnia di amici, alcune scattate tra il 1901 e 1916.
    N. 1 fotografia di Adolfo Giuriato al tavolo di lavoro.
N. 1 fotografia della inaugurazione della lapide posta nella casa natale di Adolfo Giuriato.
N. 8 bozzetti caricaturali in china nera.
    N. 1 fotografia che ritrae Adolfo Giuriato in primo piano.
    N. 6 fotografie del capitello di Sant’Agostino con foglio autografo di Adolfo Giuriato indicante le cifre corrisposte dai donatori per la realizzazione dello stesso.
    N. 3 fotografie che ritraggono il poeta Piero Filippi utilizzate per la commemorazione del 1 dicembre 1929.
    Ritratto di sant’Antonio da Padova.
    N. 1 fotografia di Giuliano Filippini con dedica dello stesso ad A. Giuriato.
    N. 2 cartelle di cartoncino datate 9 marzo 1924 e dicembre 1924 che contengono 13 poesie di Giuliano Filippini precedute da una lettera di presentazione dello stesso. Manoscritto.
    Appunti manoscritti su La Gazzetta Nera”
    Foglio unico a stampa della poesia “La Gigeta frutarola – dopo esser stà all’opera – la conta “el fato” de “L’uomo che ride”.

Il lavoro di spoglio de “Il Giornale di Vicenza”, di altri quotidiani e periodici relativamente ad articoli e contributi di e su Adolfo Giuriato è attualmente in corso.
Il materiale finora raccolto è consultabile in sede.
Referente: dott.ssa Silvia Calamati, ufficio consulenza


Biblioteca Civica Bertoliana, Contra’ Riale 5/12/13 - 36100 Vicenza - Tel. +39 0444 578 211 - Fax +39 0444 578 234 - consulenza.bertoliana@comune.vicenza.it
pec: bibliotecabertoliana@cert.comune.vicenza.it - P.IVA e C.F. 00516890241
Musei Civici di Vicenza Vicenza, città patrimonio mondiale dell'UNESCO Città di Vicenza La rete delle biblioteche vicentine Provincia di Vicenza Regione del Veneto