Biblioteca Civica Bertoliana di Vicenza

Città di Vicenza

04/11/2021

IL TESORO GRECO DELLA BIBLIOTECA BERTOLIANA. (Ri)scoperte e prospettive

Convegno

Biblioteca Bertoliana - Sede di Palazzo Cordellina - Orario: 17.00

Un incontro tutto dedicato al racconto su tre manoscritti in greco, (ri)scoperti da Anna Busetto, paleografa vicentina e docente di lettere classiche, all’interno del patrimonio manoscritto della civica vicentina. Oltre ad Anna Busetto, parteciperanno al convegno David Speranzi (Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze), Elisa Bianchi (Università degli Studi di Bologna), Stefano Martinelli Tempesta (Università degli Studi di Milano). Modera l'incontro l'Accademico olimpico Dino Piovan.

Il convegno, in collaborazione con l'Accademia Olimpica e realizzato grazie al sostegno di Rotary club Vicenza Berici, intende allargare lo sguardo sul più ampio mondo della paleografia e della ricerca specialistica nell’ambito delle biblioteche.

l primo dei tre manoscritti è un codice della prima metà del Trecento, dalla storia travagliata e complessa, che riporta tre tragedie di Euripide, ossia Ecuba, Oreste e Fenicie. Il secondo è un “in-folio” del Cinquecento che contiene inedite Glossae sive Expositiones in Orationes Divi Gregorii Nazianzeni; il terzo, che appare il più curioso per le sue dimensioni, è del Seicento e riporta un’antologia di poesie greche di Anacreonte (sua è la massima parte, tanto è vero che dà il nome al volumetto) e poi di Giuliano Egizio, Teocrito, Henri Estienne, Saffo, Museo, Marco Musuro. Quest’ultimo manoscritto, che sta comodamente nel palmo di una mano, è un codice cartaceo di formato piccolissimo: meno di sette centimetri per neanche cinque (esattamente 69 x 44 mm). Questo pezzo unico rientra nella categoria dei “libri rari in miniatura”, che ricomprende i libri antichi più piccoli di sette centimetri. Il manoscritto vicentino, come riporta lo studio di Busetto (pubblicato nella prestigiosa rivista austriaca “Codices Manuscripti & Impressi”), è frutto di una sola mano, scritto in minuscolo con i nomi degli autori in maiuscolo. Questo testo fu copiato da una persona mediamente istruita e la raccolta sembra allestita a partire da almeno due precedenti edizioni a stampa. Visto che la maggior parte delle poesie sono di Anacreonte, il manoscritto si inserirebbe in quel vasto filone europeo di traduzioni e imitazioni del poeta greco che va sotto il nome di anacreontismo.

Luogo di svolgimento: Biblioteca Bertoliana - Sede di Palazzo Cordellina
Contrà Riale, 12
Vicenza
Guarda su Google Maps
http://www.bibliotecabertoliana.it

Ingresso: libero fino a esaurimento posti disponibili e subordinato alla presentazione del Green Pass

Organizzatore: Biblioteca Bertoliana in collaborazione con Accademia Olimpica e realizzato grazie al sostegno di Rotary club Vicenza Berici

Contatti

consulenza.bertoliana@comune.vicenza.it | 0444 578211