Biblioteca Civica Bertoliana di Vicenza

Città di Vicenza

 



Attività

Giovanni Maria Bertolo

La Biblioteca Bertoliana prende il nome dal suo fondatore, il vicentino Giovanni Maria Bertolo (1631 - 1707), giureconsulto della Repubblica Veneta. Figlio di un "tornitor di lippe" in segno di gratitudine per aver avuto il privilegio della nobiltà vicentina, espresse la volontà di donare la propria biblioteca alla città. In una lettera del 4 novembre 1702 ai Deputati di Vicenza infatti, si diceva intenzionato a perfezionare questo suo munifico dono purché la biblioteca fosse accolta in un "vaso" degno di tanto deposito e fosse aperta al pubblico. Furono scelti dei locali nel Palazzo del Monte di Pietà, che fu in parte ristrutturato ed ampliato con l'aggiunta di alcune sale su progetto dell'architetto Francesco Muttoni. Bertolo però non vide coronato il proprio sogno: infatti morì il 7 novembre del 1707, circa dieci mesi prima che la Bertoliana (agosto del 1708) aprisse al pubblico.

Giusto Le Court (attr.), Ritratto di Giovanni Maria Bertolo, 1677 circa
 Pietro Liberi (attr.), Ritratto del consultore Giovanni Maria Bertolo, post 1680
 
 Lettera autografa di Giovanni Maria Bertolo nella quale conferma la volontà di donare la propria biblioteca alla città di Vicenza, Settembre 1702
 
 Nota di possesso di Giovanni Maria Bertolo apposta sui libri da lui donati
 
 Stemma del conte Giovanni Maria Bertolo in Publio Ovidio Nasone, Epistulae ex Ponto , ms membranaceo, 1498

Biblioteca Civica Bertoliana, Contra’ Riale 5/12/13 - 36100 Vicenza - Tel. +39 0444 578 211 - Fax +39 0444 578 234 - consulenza.bertoliana@comune.vicenza.it
pec: bibliotecabertoliana@cert.comune.vicenza.it - P.IVA e C.F. 00516890241
Musei Civici di Vicenza Vicenza, città patrimonio mondiale dell'UNESCO Città di Vicenza La rete delle biblioteche vicentine Provincia di Vicenza Regione del Veneto